ANPI IN CONSIGLIO COMUNALE: CHIAMIAMO I CARABINIERI!

26 luglio 2018, Consiglio comunale a Borgomanero, discussione della MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI CERUTTI EMANUELE, FORNARA PIERGIORGIO E FAGGIANO ROBERTO CATALDO: MODIFICA DI REGOLAMENTI COMUNALI PER CONTRASTARE LA PROPAGANDA DI IDEE E PRINCIPI ANTICOSTITUZIONALI.

Si chiede all’Amministrazione, sull’esempio di centinaia di comuni in Italia, di non concedere l’uso degli spazi pubblici per diffondere idee anticostituzionali e di inserire apposite norme nel regolamento comunale.

Noi, come per fortuna tanti cittadini, rifiutiamo la diffusione di idee razziste, discriminatorie, omofobe, intolleranti.

Lavoriamo per  una convivenza civile e democratica; siamo contro il sospetto, la paura  e l’istigazione all’odio.

La senatrice a vita Liliana Segre dice: “Ho visto le parole di odio trasformarsi in dittatura” e aggiunge: “La democrazia si perde pian piano nell’indifferenza generale, perché fa comodo non schierarsi e c’è chi grida più forte e tutti dicono: ci pensa lui”.

Noi, come tutti i democratici, ci schieriamo: non possiamo rimanere indifferenti davanti a chi non rispetta i diritti inviolabili dell’uomo.

A questo Consiglio comunale era presente l’ANPI con molti iscritti: aveva inviato una lettera a tutti i consiglieri chiedendo una presa di posizione. Proborgo ne ha recepito la sollecitazione, l’ha fatta propria e ha presentato la mozione.

Nel dibattito, acceso, molte le posizioni espresse tra cui “sono così democratico che tollero anche i fascisti”, ma la proposta più estemporanea è stata quella del consigliere Laterza: “Chiamiamo i carabinieri perché vengano identificate le persone del pubblico”.

Questo proprio non ce lo aspettavamo!

Grazie al senso di responsabilità del nostro Manuel Cerutti si è arrivati ad un accordo: la mozione verrà ripresentata con l’introduzione, sull’esempio del Comune di Milano, di una dichiarazione di poche righe in cui chi chiede l’uso di spazi pubblici è impegnato a rifiutare ogni forma di propaganda fascista, razzista, omofoba, xenofoba.

Vedremo se questo accordo porterà ad una presa di posizione chiara e positiva di tutto il Consiglio comunale: noi continueremo a lavorarci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: