Borgomanero non è un paese per giovani

I Comuni al servizio dei giovani: dai processi di innovazione sociale alla rigenerazione urbana creativa. Ecco due esempi di politiche giovanili che piacciono a ProBorgo

shakeyoucity

Shake up your city è un evento organizzato dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani in collaborazione con Melting Pro per stimolare il confronto tra i Comuni impegnati nella realizzazione di progetti di innovazione sociale giovanile e rigenerazione creativa finanziati da Anci e dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

giovani

La grande bellezza. Giovani talenti riusano l’Italia. Oggi in Italia i territori vivono una situazione del tutto nuova, con una crescita smisurata di spazi che sono progressivamente lasciati vuoti, privi di una loro funzione d’uso. È un fenomeno particolare che vede il passaggio da “persone senza spazi” a “spazi senza persone”, sia nelle aree urbane che nei territori rurali. Contribuire a sviluppare occasioni di riuso, significa favorire anche un nuovo “rinascimento” degli spazi, della bellezza nelle forme della cultura, delle arti e dell’artigianato in Italia.
Obiettivo del progetto: 5 gruppi di giovani progettano il riuso di 5 “spazi vuoti”, “beni” che diventano opportunità per produrre sviluppo locale attraverso la valorizzazione dei “talenti” giovanili.

Cosa succede nella nostra città?
Con un’interrogazione che pubblichiamo qui di seguito, il consigliere di Proborgo, Emanuele Cerutti, ha chiesto al Sindaco Bossi e all’Assessore alle Politiche Giovanili, Francesco Valsesia, quali siano gli interventi strutturali, programmati dall’Amministrazione, coerenti con le ambiziose promesse elettorali.
Ecco cosa racconta il programma elettorale della maggioranza: “…adozione di politiche di cittadinanza attiva” e “…rendere Borgomanero una città contraddistinta dall’inclusione dei giovani nei processi decisionali”.
Proborgo apprezza e segue con interesse l’attività del CCR (Consiglio Comunale dei Ragazzi) appena insediato, “palestra” di democrazia e di partecipazione attiva.
Ma gli interventi di questa Amministrazione sono ben lontani da un progetto globale di politiche giovanili innovative.
Abbiamo letto con attenzione il D.U.P 2018 – 2019 – 2020 (DOCUMENTO UNICO di PROGRAMMAZIONE) e abbiamo trovato solo ordinaria amministrazione e molta genericità (es. “…attività volte a sostenere proposte provenienti dall’ambito giovanile e condivise dall’Amministrazione” – pag 87 oppure “Valutare la fattibilità e dare corso alle procedure necessarie per la realizzazione dei seguenti interventi: recupero e rifunzionalizzazione dell’immobile ex Cinema Moderno a fini culturali” –pag. 94).
Sono solo due esempi significativi che lasciano senza risposta le domande: quando? In concreto che cosa si fa? E soprattutto quanto si investe?
Il documento di programmazione 2018/2020 è di ben 122 pagine. Abbiamo trovato la parola INNOVAZIONE solo 4 volte: non è certamente una priorità per l’Amministrazione Bossi.

Qui l’interrogazione

E tu cosa vorresti vedere per i giovani a Borgomanero?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: